Altare
della Madonna della Salute

1693

 
  S. Maria Maggiore
presbiterio
punto 11

La cappella a destra dell’altare maggiore è  dedicata a "Maria vergine rifugio dei peccatori". L’altare della Madonna della Salute, donato nel 1693 dal vescovo Giovanni Francesco Mueller, presenta una mensa a sarcofago in marmo nero con decorazioni bianche, zoccolo con specchiature, colonne lisce accostate a lesene, colonne tortili in marmo nero. La parte superiore presenta una trabeazione a fronte spezzata, statue di angeli e fastigio con lo stemma del vescovo Mueller. L'altare è di scuola locale-friulana con influssi veneti. Il tabernacolo, decorato a sbalzo con Cristo crocefisso tra la Vergine Maria e san Giovanni, è opera veneto-provinciale della prima metà del sec. XVIII. Il quadro della Vergine, dono nel 1841 di Domenico Rossetti, è attribuito a Giovanni Battista Salvi (1605-1685), detto il Sassoferrato, o alla sua scuola.

 

   
torna indietro